PT
Home > Angola > Il parlamento

LA CAMERA DEI DEPUTATI

assembleia

È l’Organo di rappresentanza politica di tutti gli angolani ed esprime la volontà sovrana del popolo. È composta da 220 deputati, eletti a suffragio universale, uguale, diretto e segreto, per un periodo di 5 anni, secondo il sistema proporzionale. Il partito di maggioranza, MPLA (Movimento Popular para a Libertação de Angola), ha vinto le ultime elezioni del 2008 e detiene 191 seggi (81,64% dei voti); il secondo partito, UNITA (União Nacional para a Independência Total de Angola), detiene 16 seggi (10,39% dei voti), il partito PRS (Partido de Renovação Social) detiene 8 seggi (3,17% dei voti), FNLA (Frente Nacional de Libertaçao de Angola) con 3 seggi (1,11% dei voti) e il partito ND (Nova Democracia) con 2 seggi (1,20% dei voti). Le prossime elezioni legislative sono previste per l’autunno del 2012.

Struttura organizzativa

La Camera dei Deputati è un organo unicamerale rappresentativo di tutti gli angolani, esprime la volontà sovrana del popolo esercitando la il potere legislativo dello Stato.
La Camera si compone di 223 deputati, eletti a suffragio diretto universale sotto sistema rappresentativo proporzionale per un mandato di cinque anni. I Deputati sono eletti da 18 circoli elettorali provinciali, 1 circolo nazionale ed 1 circolo che rappresenta le comunità angolane all'estero. Tuttavia la non elezione dei deputati dall'ultimo circolo fa sì che attualmente la Camera sia composta soltanto da 220 deputati.

Il mandato dei deputati inizia con la prima sessione parlamentare dopo le elezioni e cessa con la prima sessione dopo le elezioni successive, senza comportare la sospensione o la cessazione individuale del mandato.

Fanno parte del Tavolo della Presidenza della Camera (oltre al suo Presidente, che è eletto a maggioranza semplice su proposta del partito maggioritario) quattro vice presidenti e quattro segretari, eletti su proposta dei partiti politici o alleanze di partiti, proporzionalmente al numero di seggi ottenuti.

Durante le riunioni plenarie, la Tavola è composta da due vice presidenti e due segretari che assistono il Presidente della Camera nello svolgimento dei lavori.

La Camera ha nove commissioni di lavoro permanenti:

1° commissione: Affari Costituzionali e Giuridici, Amministrazione e Mandati;
2° commissione: Difesa, Sicurezza Nazionale, Ordine Interno;
3° commissione: Affari Esteri, Cooperazione Internazionale e Comunità angolane all’estero;
4° commissione: Amministrazione e potere locale;
5° commissione: Economia e Finanze;
6° commissione: Educazione, scienza e tecnologia, cultura, sport, affari religiosi e comunicazione sociale;
7° commissione: Salute, ambiente, azione sociale, impiego ed ex militari;
8° commissione: Famiglia, politiche giovanili, infanzia, promozione dei diritti della donna;
9° commissione: diritti umani, petizioni, reclami e suggerimenti dei cittadini.

La Camera può, se necessario, creare Commissioni Supplementari per uno scopo ben preciso. In tal senso lavora a pieno ritmo la Commissione Costituzionale con l’obbiettivo di procedere all’elaborazione della futura Costituzione della Repubblica d’Angola.

Funzionamento

Funzionamento

La Camera dei Deputati ha sede a Luanda nel Palazzo dei Congressi. La legislatura comprende quattro sessioni legislative, ognuna della durata di un anno con inizio il 15 di ottobre, essendo la durata del normale funzionamento della Camera di otto mesi (esclusi gli intervalli previsti dal regolamento interno e dalle sospensioni deliberate a maggioranza dai due terzi dei Deputati presenti).

Al di fuori di questo periodo la Commissione Parlamentare sostituisce la Camera dei Deputati. Questa Commissione è composta dal Presidente della Camera, da due vice – presidenti e da dodici Deputati designati dai partiti o dalle coalizioni di partiti politici, proporzionalmente al rispettivo numero di seggi.

Gruppi parlamentari

I Gruppi Parlamentari sono gruppi di deputati eletti per ciascun partito o coalizione di partiti, e sono formati da un minimo di tre deputati. In tal modo, il loro numero non corrisponde necessariamente al numero di formazioni politiche con seggio parlamentare, poiché alcune di esse sono composte da meno di tre deputati.

Attualmente esistono cinque Gruppi Parlamentari: MPLA, UNITA, PRS, FNLA e PLD, poiché un deputato non deve far parte di più di uno di questi Gruppi.
I Gruppi parlamentari partecipano attivamente allo svolgimento delle attività della Camera dei Deputati con le seguenti competenze:
- Integrare le Commissioni dei Lavori dell’Assemblea Nazionale.
- Redazione dell’ordine del giorno.
- Interpellare il Governo e/o presentargli mozioni di censura.
- Sollecitare la convocazione straordinaria dell’Assemblea Nazionale.
- Esercitare l’iniziativa legislativa.
- Essere informati dal Governo sull’andamento dei principali fatti nazionali.
- Richiedere la costituzione di Commissioni Parlamentari di inchiesta o di altre eventuali Commissioni.

I Gruppi Parlamentari stabiliscono liberamente la propria organizzazione, avendo un proprio Presidente. Costituiscono la Conferenza dei Gruppi Parlamentari, le cui riunioni sono presiedute dal Presidente della Camera.

Lo scopo principale di questa Conferenza è quello di fissare le riunioni plenarie, l’ordine del giorno ed altri argomenti previsti dal regolamento.

Legislazione

La Camera dei Deputati è l’organo legislativo per eccellenza, al quale compete l’approvazione delle leggi della Repubblica angolana. L’iniziativa legislativa appartiene ai Deputati, ai Gruppi Parlamentari e al Governo.

La Legge Costituzionale stabilisce su quali materie può legiferare solo la Camera dei Deputati, distinguendole così dalle materie sulle quali la stessa può delegare la competenza legislativa al Governo, per mezzo di leggi che comportano un’autorizzazione legislativa.

L’iniziativa legislativa è esercitata tramite disegni di legge e risoluzioni ed è accompagnata da rispettive relazioni esplicative, che vengono consegnate per iscritto al Presidente della Camera, che a sua volta le invia alla Commissione Parlamentare competente per avere il suo parere.

Dopo aver ottenuto il parere della Commissione Parlamentare competente, i disegni di legge vengono inclusi nell’ordine del giorno della riunione plenaria successiva per la discussione e le eventuali modifiche. Si sottolinea che, salvo una nuova elezione della Camera, i disegni di legge respinti non possono essere presentati nuovamente nella stessa sessione legislativa, mentre quelli dell’Autorità di Governo decadono con le sue dimissioni.

Diversamente dalle risoluzioni, che vengono solo sottoscritte e fatte pubblicare dal Presidente della Camera, dopo la loro approvazione le leggi vengono sottoposte alla promulgazione del Presidente della Repubblica entro i trenta giorni successivi alla ricezione da parte della Camera. Inoltre, in questo lasso di tempo il Presidente della Repubblica può sollecitare una revisione totale o parziale del disegno di legge da parte della Camera. Mentre viene elaborata detta revisione, la maggioranza dei due terzi dei Deputati deve pronunciarsi a favore della sua approvazione, quindi il Presidente della Repubblica deve promulgare la legge nel termine di 15 giorni dalla sua ricezione.

I nuovi disegni di legge diventano effettivi dopo la loro pubblicazione sulla Gazzetta della Repubblica, ed entrano in vigore nella data in essa prevista. In mancanza di una data prefissata, il disegno di legge entra in vigore nel 4°, 15° o 30° giorno dopo la pubblicazione, per quanto riguarda rispettivamente la provincia di Luanda, le restanti province e le leggi internazionali.