Parco Nazionale di Quissama


Origine: Dichiarato Riserva di Caccia il 16/04/1938
Classificazione
: Parco Nazionale II dall’11/04/1957
Localizzazione
: Nord dell’Angola, a 75 chilometri da Luanda tra l’Oceano Atlantico, il fiume Cuanza e il fiume Longa
Area
: Occupa 9.600 km2
Confini geografici
: 09 09’ a 10 23’ di latitudine sud e 13 09’ 14 08’ di longitudine est
Confini naturali
: Confina a nord col fiume Cuanza da Muxima fino al mare, a sud confina col fiume Longa dalla strada Mumbondo-Capolo fino al mare, a ovest con la linea costiera tra la foce del fiume Cuanza e la foce del fiume Longa e ad est con la strada che va da Muxima, Demba-Chio, Mumbondo e Capolo fino al fiume Longa.
Descrizione
: La vegetazione cambia molto dai bordi del fiume Cuanza fino all’interno del Parco, con manghi, fitte foreste, una commistione di foresta-savana, foresta aperta e bosco tropicale secco, con cactus e adansonie. Bisogna sottolineare che una tale varietà di vegetazione favorisce la presenza di una fauna abbondante e variegata. Vi sono lamantini africani (trichecus senegalensis), antilopi rosse (equinus di hippotragus), miopiteci (miopithecus talapoin) e tartarughe marine. Esiste anche una grande varietà di uccelli.
Visitatori
: Il Parco può contare su una struttura per i turisti vicino al fiume Cuanza, con un albergo e vari bungalows. E’ stato creato un resort di lusso per la pesca sportiva con accesso alla spiaggia e crociere sul fiume Curanza.

Parco Nazionale di Cangandala


Origine: Dichiarato Riserva Naturale Integrale il 25/05/1963
Classificazione
: Parco Nazionale II dal 25/06/1970
Localizzazione
: E’ situato nella provincia di Malanje
Area
: Occupa 630 km2
Confini geografici
: 09 09’ a 10 02’ di latitudine sud e 16 34’ a 16 52’ di longitudine est
Confini naturali
: Confina a nord e a nord est con i fiumi Camifundi, Cuije e Caculo. A sud coi fiumi Maubi, Candua e Camifundi. A est e a sud est con il fiume Caculo e il fiume Cuije, Dumba Cicala, Picada Calamungia Dumba kicala, Maubi Calongo fino ai fiumi Cuque e Lussa.
Descrizione
: La piovosità media annuale è di 1.350 mm e la temperatura è di 21,5°C. Non esistono grandi corsi d’acqua e la vita si svolge intorno ai pozzi e le lagune che si formano durante la stagione delle piogge.

La vegetazione è formata da foresta aperta e savana secca.

La scoperta nel 1963 dell’antilope nera gigante (hippotragus niger) ha indotto a creare il Parco Nazionale di Cangandala. Attualmente, non si conosce il numero degli esemplari esistenti.

Parco Nazionale di Bicuar


Origine: Dichiarato Riserva di Caccia il 16/04/1938
Classificazione
: Parco Nazionale II dal 26/12/1964
Localizzazione
: Provincia di Huila
Area
: Occupa 7.900 km2
Confini geografici
: 14 55’ a 15 36’ di latitudine sud e 14 14’ a 15 19’ di longitudine est
Confini naturali
: Confina a nord con il picco che comincia a Mugola Lumenha, passa per Mulola Chipula, Mulola di Mucope Pahapa, Mungaia fino a Mulola Mungarrafa e Mulola Cachila. A sud con la strada di Chibemba dos Gambos fino a Mulundo e il fiume Cunene fino a Onguenha. A ovest dalla parte nord di Chimbolelo, Ongolelo-Cuoco fino a Mulondo-Chibemba. A est dal fiume Cunene fino alla foce del Mulola Lumenha.
Descrizione
: La temperatura subisce grandi variazioni fra il giorno e la notte.
La vegetazione predominante è la savana con alberi e arbusti.

Animali
: Il mammifero che caratterizza il Parco è il bufalo nero (syncerus caffer caffer). Esistono anche giaguari, leopardi, gnu (boi-cavalo) antilopi (strepsiceros strepsiceros- kudu), cobi dell'ellisse o antilopi d’acqua (kobus ellipsiprymnus), stambecchi (raphicerus campestris) e cervicapre redunche (redunca redunca).

Parco Nazionale di Iona


Origine: Dichiarato Riserva di Caccia il 02/10/1937
Classificazione
: Parco Nazionale II dal 26/12/1964
Localizzazione
: Il Parco Nazionale di Iona è situato a sud dell’Angola nella provincia del Namibe fra l’Oceano Atlantico e i fiumi Cunene e Curoca.
Area
: Occupa 15.150 km2
Confini geografici
: 15 44’ a 17 16’ di latitudine sud e 11 44’ a 13 14’ di longitudine est.
Confini naturali
: Confina a nord col fiume Curoca a sud col fiume Cunene a est coi fiumi Cunene e Curoca e ad est col fiume degli Elefanti.
Descrizione
: Il Parco Nazionale di Iona si estende dalle dune di sabbia fino al mare e fino alle montagne Tchamalinde ad est. Il centro del Parco è costituito da pianure aperte. La piovosità media annuale varia tra 100 mm a 500 mm, aumentando mano a mano che ci si allontana dal mare. Dentro il Parco esistono trentuno sorgenti naturali.
Vi sono tre tipi di vegetazione: dune con arbusti e pianure di savana con piccoli arbusti. Abbonda la welvitschia mirabilis, conifera millenaria che può arrivare a più di mille anni di vita.

Animali
: L’antilope tipico del Parco è l’antilope nera gigante (hippotragus niger), praticamente estinta, ma esistono altri mammiferi come l’elefante, il kudu (strepsiceros strepsiceros – kudu), il leone, il rinoceronte nero, il giaguaro, la iena, il guelengue (oryx gazella blainei) e varie specie di zebre.
Visitatori
: Ha iniziato a vedere turisti nel 2001 con viaggi organizzati che arrivano dalla Namibia.

Parco Nazionale di Cameia


Origine: Dichiarato Riserva di Caccia il 06/04/1935
Classificazione
: Parco Nazionale II dall’11/12/1957
Localizzazione
: Provincia di Moxico
Area
: Occupa 14.450 km2
Confini geografici
: 11 17’ a 12 30’ di latitudine sud e 20 45’ a 22 36’ di longitudine est
Confini naturali
: Il Parco confina ad est col fiume Zambesi, a sud col fiume Luena e ad est con la linea della ferrovia di Benguela, che lo attraversa a nord.
Descrizione
: La piovosità media annuale è di 1.145 mm e la temperatura è di 20,8°C. I fiumi Zambesi, Luena e Chifumage, oltre ai bacini formati dalle piogge alimentano il Parco.
Animali
: I mammiferi maggiormente presenti sono lo gnu e il bue cavallo, alcelafo (damaliscus lunatus lunatus), lechwe (kobus leche), cervicapre redunche (redunca redunca), cinghiale (phacochoerus aethiopicus), leone e lince.

Parco Nazionale di Mupa


Origine: Dichiarato Riserva di caccia il 16/04/1938
Classificazione
: Parco Nazionale II dal 26/12/1964
Localizzazione
: E’ situato nella Provincia di Cunene, tra il fiume Colui e il fiume Cunene
Area
: Occupa 6.600 km2
Confini geografici
: 15 17’ a 16 40’ di latitudine sud e 15 10’ a 16 00’ di longitudine est
Descrizione
: Il paesaggio è collinare con una piovosità annuale di 620 mm e una temperatura media di 22,8°C.
Vegetazione
: Vi sono tre differenti tipi di vegetazione: commistione foresta-savana, foresta aperta e savana secca con arbusti.
Animali
: Nonostante questo Parco sia stato creato per proteggere la Giraffa camelopardalis angolensis e si ritiene che nel 1974 non ne esisteva nessuna. I mammiferi che caratterizzano il Parco sono la cahama, il leone, il leopardo e la iena.

Parco Regionale di Cimalavera


Origine: Dichiarato Riserva Speciale il 05/06/1971
Classificazione
: Parco Naturale regionale V dal 15/04/1974
Localizzazione
: A 20 km di Benguela verso sud est
Area
: Occupa 112 km2
Confini geografic
i: 15 44’ a 12 16’ latitudine sud e 11 44’ di longitudine est
Confini naturali
: Il Parco confina a nord con la strada che va dalla fazenda Santa Teresa e dal fiume Marimbondo fino alla strada di Canguengue-Chipupa. Confina ad est con la strada di Canguengue-Chipupa, da Morro Techima fino alle coordinate 13 08 55 E, 13 19 54 S. A sud e ad ovest è limitato da un confine frastagliato definito dalle coordinate 13 08 55 E, 13 51 54 S 13 08 55 E, 13 19 54 S, 13 05 44 E, 13 50 42 S.
Descrizione
: Con un’altitudine che va dai 50 ai 265 metri, Chimalavera comprende una pianura elevata circondata da montagne. Dentro la riserva non esistono fiumi né laghi superficiali. La temperatura media annuale è di 23,5°C e l’umidità è del 77%. Il mese più freddo è luglio, con una media di 19,4°C, e il più caldo è marzo con 26,8°C. Piove in media 45 giorni all’anno per un totale di 350 mm di pioggia.
Vegetazione
: Il tipo di vegetazione dominante è la steppa sub-litoranea con alcune specie di acacie.
Animali
: I mammiferi maggiormente presenti sono il macaco della savana, lo sciacallo, le zebre e le capre di leque (antidorcas marsupialis).

Riserva di Luando


Origine: Dichiarato Riserva di Caccia il 16/04/1938
Classificazione
: Riserva Naturale Integrale IV dall’11/12/1957
Localizzazione
: E’ situato nella Provincia di Malanje fra i fiumi Luando, Cuanza e Luasso
Area
: Occupa 8.280 km2
Confini geografici
: 10 14’ a 11 56’ di latitudine sud e 16 26’ a 18 04’ di longitudine est
Confini naturali
: Confina a nord col fiume Luando, a sud con la Provincia di Malange tra i fiumi Curanza e Luando a est col fiume Cuanza fino al fiume Luando.
Descrizione
: La piovosità media annuale è di 1.350 mm e la temperatura è di 21,5°C.
Vegetazione
: Esistono due tipi di vegetazione dominante: foresta aperta e savana con alberi e arbusti.
Animali
: I mammiferi più diffusi sono antilopi (Kobus verdonii), il antílope Lechwe (kobus leche), l’antilope nera gigante (hippotragus niger) e l’antilope d’acqua (kobus ellipsiprymnus – capra d’acqua). Il Parco di Luando è anche conosciuto come il paradiso degli uccelli.

Riserva Naturale dell'Isolotto dei Passeri


Origine: Dichiarato Riserva Naturale Integrale il 21/12/1973
Classificazione
: Riserva Naturale Integrale IV
Localizzazione
: Situato 8 km a sud di Luanda
Area
: Occupa 1,7 km2
Confini geografici
: 08 55 45” a 08 56 23” latitudine sud e 13 08 01” a 13 08 42” longitudine est
Confini naturali
: Confina a nord con una fascia marittima di 80 metri dal limite 1 (marco) do foral di 1966 fino alla punta di Caluca. Limitata ad ovest dalla fascia marittima dalla punta di Caluca fino alla foce del fiume Mondo, segue il suo corso fino alla strada E.N. Benguela-Namibe.
Descrizione
: E’ una piccola isola di 17 km2, che soffre di inondazioni periodiche ed è per questo che il tipo di vegetazione dominante sono i manghi. La temperatura media annuale è di 24,6°C e la luminosità di 80%. I mesi più freddi sono luglio e agosto, con una media di 20,7%C. Marzo è il mese più caldo, con 27,4°C. Piove in media 54 giorni all’anno per un totale di 449 mm di pioggia.
Animali
: Esistono pochi mammiferi, ma sono presenti molti tipi di uccelli migratori, palmipedi e fenicotteri.

Riserva Parziale di Luiana


Origine: Dichiarato Riserva Parziale il 17/09/1966
Classificazione
: Riserva Parziale IV
Localizzazione
: Provincia di Cuando-Cubango, 550 km a sud di Menongue, Terre della Fine del Mondo di fronte al confine con Zambia e Namibia.
Area
: Occupa 8.400 km2
Confini geografici
: 16 11’ e 17 53’ di latitudine sud e 22 10’ e 23 26’ di longitudine est
Confini naturali
: Confina a nord col Picco che va da Bambangando, Simbundo, Chitangua, Cata fino alla palina confinaria numero 17. Limitato ad est dal confine con lo Zambia dalla palina confinaria numero 17 fino alla palina confinaria delle 3 frontiere . E’ limitato ad ovest da una linea retta che va da Bambangando fino alla palina confinaria numero 10 e a sud dal confine con la Namibia dalla palina confinaria numero 10 alla palina confinaria delle tre frontiere.
Descrizione
: La Riserva contiene estese pianure e grandi stagni con un’altitudine che va dai 970 fino ai 1.024 metri. La temperatura media annuale è di 20,6°C e l’umidità è di 77%. Il mese più freddo è il mese di luglio, con una media di 14,5% e il più caldo è ottobre con 24,2°C. con 24,22°C. Piove in media 92 giorni all’anno e l’umidità relativa è del 51%.
Vegetazione
: I due tipi di vegetazione principale sono la foresta aperta di alberi ricchi di frutta secca e savana con alcuni alberi, xanatos, dispersas.
Animali
: I mammiferi esistenti nella Riserva sono il giaguaro, la iena, il licaone (Lycaon), il tasso, il leone, l’elefante, il rinoceronte nero, l’ippopotamo, l’antilope d’acqua (Kobus ellipsiprymnus - cabra de água), l’antilope, la cervicapra (Redunca redunca), l’alcelafo, l’impala, l’antilope oribi, lo stanbecco (Raphicerus campestris), l’antilope lechwe (Kobus leche), il búfalo e l’antilope kudu (strepsiceros - kudu) il bufalo e il kudu, Lo struzzo (struthio camelus) e la gru (bugeranus carunculatus), sono gli uccelli più diffusi.

Riserva Bufalo


Origine: Dichiarato Riserva Parziale il 05/04/1974
Classificazione
: Riserva Parziale IV
Localizzazione
: A circa 30 km da Benguela verso sud est.
Area
: Occupa 400 km2
Confini geografici
: 12 42’ a 12 55’ di latitudine sud e 12 37’ a 13 58’ di longitudine est
Confini naturali
: Confina a nord col fiume Benguela, Mungua e i terreni delimitati da Carlos da Silva. A sud dal fiume Caimbambo i terreni concessi provvisoriamente ad Alberto Manuel i terreni segnati da Palmira Marques i terreni delimitati provvisoriamente da Maria Adelaide i terreni concessi definitivamente a Carlos da Silva, ed i terreni delimitati provvisoriamente da Agricolas Portelas SARL. Confina ad ovest coi fiumi Cavaco e Catengue.
Descrizione
: Con un’altitudine che va dai 380 ai 1.210 metri presenta una topografia abbastanza irregolare, con affioramenti rocciosi. Sono quattro i fiumi che attraversano la riserva: Catumbela, Cavaco, Bungue, e Caimbambo. La temperatura media annuale è di 23,5°C e l’umidità del 77%. Il mese più freddo è luglio, con una media di 19,4°C e il mese più caldo marzo, con 26,8°C. Piove in media 45 giorni all’anno, per un totale di 305 mm di pioggia.
Vegetazione
: I principali tipi di vegetazione sono la foresta aperta, la savana con alcuni alberi ed arbusti la anhara e la steppa con sterpaglia rada e piccoli arbusti.
Animali
: il búfalo nero (Syncerus caffer caffer) è il mammifero più diffuso. Esistono anche giaguari, chacais iene, leoni, licaoni, (Lycaon), ippopotami, tragelafi striati, (Traguelaphus scriptus), cudù maggiori (antilopi) (Strepsiceros strepsiceros - kudu), antilopi roane (Equinus de Hippotragus), silvicapre (Sylvicapra grimmia), potamochero (Potamochoerus porcu) e facocero (Phacochoerus aethiopicus) e babbuini (Papio ursinus).

Parco Naturale Regionale di Namibe


Origine: Dichiarato Riserva Parziale per un periodo limitato fino al il 31/12/1959 dal decreto legislativo del 12/06/1957
Classificazione
: Riserva Parziale IV dal 1960
Localizzazione
: Nell’estremo sud del Paese vicino alla città costiera del Namibe.
Area
: Occupa 4.450 km2. Ha ceduto 290 km2 alla città di Namibe (ex Moçâmedes) il 23 luglio 1973.
Confini geografici
: 5 09’ a 19 57’ di latitudine sud e 20 24’ a 21 30’ di longitudine est.
Confini naturali
: Confina a nord coi fiumi Bero e Cubal fino al Muol, ad est coi fiumi Atchinque e Curoca. A ovest con la line costiera tra la foce del fiume Bero e la foce del fiume Cuoca.
Descrizione
: Occupa un’area desertica con grandi dune di sabbia che termina con scarpate montagnose. La temperatura media annua è di 20,6°C e assieme alla scarsa piovosità consente la sopravvivenza di piante adatte al deserto, come la welvitschia mirabilis. Nonostatnte il luogo sia poco propizio alla sopravvivenza della fauna, sono stati avvistati elefanti.

Riserva Parziale di Mavinga


Origine: Dichiarato Riserva Naturale Parziale il 17/09/1966
Classificazione
: Riserva Parziale IV
Localizzazione
: Provincia di Cuando-Cubango 300 km a sud di Menongue.
Area
: Occupa 5.950 km2
Confini geografici
: 15 09’ a 19 57’ di latitudine sud e 20 24’ a 21 30’ di longitudine est
Confini naturali
: Confina a nord con il picco di Chondela fino al fiume Dima e ad est con il confine con lo Zambia.
Descrizione
: Con un’altitudine che va dai 1.052 ai 1.228 metri la Riserva si estende su morbide colline intervallate dai fiumi Kwando, Lombam, Cariel e Cueio. La temperatura media annua è di 20,6°C e l’umidità del 77%. Il mese più freddo è luglio con una media di 14,5°C e il più caldo è ottobre con 24,2°C. Piove in media 92 giorni all’anno e l’umidità relativa è del 51%.
Vegetazione
: I due tipi di vegetazione principale sono la foresta aperta con alcuni alberi a foglia caduca e la savana secca con erba ed arbusti sparsi.
Animali
: I mammiferi esistenti nella Riserva sono il giaguaro, la iena, il licaone (Lycaon), il tasso, il leone, l’elefante, il rinoceronte nero, l’ippopotamo, l’antilope d’acqua (Kobus ellipsiprymnus - cabra de água), l’antilope, la cervicapra (Redunca redunca), l’alcelafo, l’impala, l’antilope oribi, lo stanbecco (Raphicerus campestris), l’antilope lechwe (Kobus leche), il búfalo e l’antilope kudu (Strepsiceros strepsiceros - kudu). L’uccello più diffuso è lo struzzo (Struthio camelus).